La città di Romeo e Giulietta

La città di Romeo e Giulietta

- Verona Sposi
13 - 14 febbraio 2016
Arsenale di Verona, Verona
www.veronasposinfiera.it

La città scaligera, nota come luogo della tragedia di Romeo e Giulietta, è stata dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO per la sua struttura urbana e per la sua architettura.

Rif: 797rev
Città di Verona
La storica città di Verona è stata fondata nel 1 ° secolo aC E 'particolarmente fiorente sotto il dominio degli Scaligeri nel 13 ° e 14 ° secoli e come parte della Repubblica di Venezia dal 15 al 18 ° secolo. Verona ha conservato un notevole numero di monumenti dell'antichità, i periodi medievali e rinascimentali, e rappresenta un eccellente esempio di roccaforte militare.)

Per due millenni, Verona si è progressivamente e ininterrottamente sviluppata, integrando elementi artistici di altissima qualità nel corso della sua lunga storia. In diversi momenti determinanti della storia europea rappresenta in modo eccezionale il concetto di città fortificata.

L'area su cui sorge Verona è stata abitata fin dal neolitico, quando si ebbe la probabile presenza di un villaggio presso la zona meridionale di colle San Pietro. In epoca protostorica nel veronese giunsero i Galli Cenomani e molto probabilmente il villaggio collinare fu abitato insieme dai Cenomani, dai Veneti e dagli Etruschi.

I primi contatti fra Roma e Verona sono documentati intorno al III secolo a.C.: vi furono subito rapporti di amicizia e alleanza.
Grazie a Cesare, nel 49 a.C., Verona ottenne la cittadinanza romana, le venne attribuito il rango di municipium e poté quindi fregiarsi del nome di Res publica Veronensium.
Sotto l'imperatore Vespasiano la città raggiunse l'apice della ricchezza e dello splendore. Nel corso del I secolo, avendo ormai superato i 25.000 abitanti, fu costruita la famosa Arena di Verona per permettere a tutti gli abitanti di assistere agli spettacoli.

Anticamente la città era un punto nodale di tutti i sistemi di trasporto terrestre e acquatico dell'Italia nord-orientale. Al tempo dei Romani, infatti, era il punto di incontro di quattro strade consolari: la via Gallica, la via Claudia Augusta, il vicum Veronensium e la via Postumia. Ancora oggi Verona costituisce un importante nodo stradale, ferroviario e autostradale , al crocevia tra le direttrici che collegano l'Italia centrale e nord-occidentale con il passo del Brennero.

La Città Scaligera

Verona divenne un centro militare di primaria importanza. Teodorico il Grande, restituì alla città il suo antico splendore e rialzò le mura semidistrutte dalle precedenti incursioni barbariche.
A Teodorico, seguì il dominio dei Longobardi su Verona e gran parte dell'Italia durò ancora per quasi due secoli, fino alla calata dei Franchi. E proprio a Verona, nel 774, Carlo Magno venne a capo dell'ultima resistenza dei Longobardi, guidata da Adelchi, il figlio di Desiderio.
Le numerose guerre che sconvolsero l'Italia settentrionale negli anni successivi al 1000 videro Verona sempre fedele agli imperatori del Sacro Romano Impero.
Dopo la morte dell'imperatore Enrico V (1125) iniziò una lotta per la corona imperiale  due partiti che in seguito sarebbero state chiamati  guelfi e ghibellini.

Verona fu in un primo tempo particolarmente colpita dalla lotta tra queste due fazioni, perché nel contado si trovavano le maggiori forze del partito guelfo, mentre la città era prevalentemente ghibellina (tra i maggiori esponenti i Montecchi, resi famosi dal dramma Romeo e Giulietta di Shakespeare).

Quello scaligero è stato un periodo positivo per Verona sotto il profilo urbanistico: esso infatti ha visto la costruzione di molti edifici e monumenti tutt'oggi visibili. Il centro storico (in particolare piazza Erbe, piazza dei signori e piazza San Zeno) presenta edifici nati durante la Signoria, come il palazzo del Podestà, che venne abitato certamente da Alberto I della Scala, e fu probabilmente adibito a dimora dei signori della città. Nel palazzo trovarono ospitalità anche molti uomini illustri, tra cui spiccano personalità di primo piano come Dante e Giotto.

Verona eventi e manifestazioni

Palio di Verona (palio del drappo verde) - un palio istituito 800 anni fa e rappresenta quindi la corsa più antica del mondo. Esso è stato ripreso nel 2008 per festeggiare l'anniversario della sua nascita con la 591a edizione.

In estate si tengono numerosi concerti nell'Arena.

Festival lirico areniano - Si tiene ogni estate ormai da quando nel lontano 1913 venne inaugurato con l'Aida e nella città accorsero persone da tutto il mondo per celebrare il centenario della nascita di Giuseppe Verdi.

Estate teatrale veronese - si tiene ogni anno nella pittoresca cornice del teatro romano di Verona. La prima serata dell'Estate teatrale veronese si tenne la sera del 26 giugno 1948, ovviamente, sotto il segno di Romeo e Giulietta. Dagli anni sessanta e settanta si svolgono anche spettacoli di danza, con compagnie di tutto il mondo, e la serie di serate Verona Jazz, con la presenza di importanti band jazz.

La città di Romeo e Giulietta ospita anche il festival Schermi d'amore rassegna che presenta retrospettive e anteprime di melodrammi e film sentimentali, riconosciuta anche a livello internazionale.

Festival Tocatì - In occasione dell'evento, il centro storico di Verona si presenta libera dal traffico automobilistico, per rendere la città più sicura per i bambini, che sono i veri protagonisti del festival. Obiettivo la valorizzazione del patrimonio della cultura tradizionale, a partire dal gioco, e comprende anche espressioni come il cibo, la musica e la danza tradizionali.  

Festival del cinema africano di Verona - festival cinematografico internazionale dedicato al continente africano.

Migliori hotel a Verona

Hotel Milano Verona
Hotel Firenze
Hotel Mastino Verona
Hotel Accademia Verona
Hotel Fiera Verona
Hotel San Marco Verona City Resort & Spa
San Luca
Hotel Colomba d'Oro
Sport Beauty & Wellness Hotel Antares Verona - Villafranca di Verona
aereoporto Verona - DB Hotel Verona Airport And Congress